Tutela

Indennità per infortunio

  • Attenzione: cambiano le tempistiche di presentazione delle richieste di infortunio.

    A partire dal 1 lulgio 2018 le domande non devono più essere spedite entro 90 giorni dalla data di cessazione del rapporto di lavoro ma entro 90 giorni dalla data riportata sul prospetto di liquidazione e rimborso spese Inail allegato alla richiesta.

     

    Ebitemp riconosce un’indennità ai lavoratori in somministrazione in caso di infortunio sul lavoro, a suo insindacabile giudizio.

     

    La protezione di Ebitemp è aggiuntiva rispetto alla tutela di Inail e interviene quando l’infortunio ha conseguenze gravi e prolungate, anche oltre la scadenza della missione. L’indennità è erogata a favore

    dei lavoratori in somministrazione sia a tempo determinato che indeterminato in caso di:

     

    • Invalidità temporanea – infortunio sul lavoro che si protrae oltre la scadenza del contratto (solo per i lavoratori in somministrazione a tempo determinato)
    • Invalidità permanente (sia per i lavoratori a tempo determinato che indeterminato)
    • esito mortale di un infortunio, sul luogo di lavoro o in itinere, e decesso sul luogo di lavoro per cause naturali

    Chi ha diritto alle indennità

    Hanno diritto alle indennità i lavoratori con contratto di somministrazione a tempo determinato o indeterminato, dipendenti dalle agenzie per il lavoro associate a Ebitemp, che si infortunano durante la loro attività professionale presso l’impresa utilizzatrice. L’indennità per gli infortuni viene erogata solo in caso di riconoscimento e liquidazione dell’evento da parte di Inail, ad eccezione di alcune circostanze previste per i decessi.

    Invalidità temporanea
    La protezione aggiuntiva di Ebitemp, in caso di invalidità temporanea riconosciuta da Inail, interviene quando l’infortunio ha conseguenze gravi e prolungate, oltre la scadenza della missione. Viene quindi riconosciuta solo ai lavoratori in somministrazione a tempo determinato.
    E’ previsto un risarcimento fino a un massimo di 6.300,00 euro in funzione della tipologia e della gravità delle lesioni subite, tenendo conto della situazione lavorativa dell’infortunato.

    Invalidità permanente
    L’indennità di Ebitemp prevista per l’invalidità permanente riconosciuta da Inail viene erogata sia ai lavoratori a tempo determinato che indeterminato, in maniera proporzionale al grado di invalidità attestato da Inail, secondo la seguente modalità:

    • Da 1 a 59%: l’indennizzo massimo di 50.000,00 euro viene ridotto proporzionalmente all’entità dell’inabilità.
    • Pari o superiore al 60%: viene corrisposto l’indennizzo massimo di 50.000,00 euro.

    Decesso
    Viene corrisposto l’indennizzo di 50.000,00 euro a insindacabile giudizio di Ebitemp.

     


    Il ruolo di INAIL

    Le indennità erogate da Ebitemp per gli infortuni seguono il riconoscimento e la liquidazione da parte di Inail degli eventi occorsi ai lavoratori e alle lavoratrici richiedenti. L’erogazione dell’indennità di Ebitemp, riconosciuta a insindacabile giudizio dell’Ente, viene autorizzata solo previa verifica con Inail della veridicità della documentazione Inail richiesta da Regolamento.

     

    Tutte le prestazioni di Ebitemp sono deliberate ed erogate a insindacabile giudizio dell’ente.

    Al fine di garantire l’erogazione della prestazione richiesta, Ebitemp si riserva il diritto di richiedere all’interessato documentazione ulteriore e diversa rispetto a quella indicata, o la documentazione in originale.

     

    Ebitemp, a tutela dei propri diritti, si riserva ogni facoltà, compresa quella di adire le vie legali, in presenza di dichiarazioni false o documenti contraffatti o comunque in presenza di comportamenti potenzialmente idonei ad integrare gli estremi di un illecito sia civile che penale.

  • Per richiedere un indennizzo, è necessario scaricare, stampare e compilare l’apposito modulo di richiesta.

    I moduli di domanda, con l’elenco degli allegati da inviare, sono disponibili nella sezione “modulistica”, oltre che presso le filiali delle Agenzie per il Lavoro, le sedi di Felsa Cisl, Nidil Cgil e UILTemp e presso gli sportelli Territoriali Sindacali.

     

    A chi inviare la richiesta

    Il modulo di domanda e gli allegati devono essere inviati tramite:

    Raccomandata all’indirizzo: EBITEMP – CORSO VITTORIO EMANUELE II, 269 – 00186 ROMA

    Posta elettronica certificata all’indirizzo segreteria@pec.ebitemp.it (la modulistica e gli allegati dovranno essere inviati esclusivamente da un indirizzo di posta certificata (PEC) in formato PDF).

    N.B. Richieste pervenute da un indirizzo mail ordinario (non certificato) non saranno ritenute valide.

     

    Documenti da allegare in caso di infortunio:

    • Fotocopia di un documento d’identità (Carta di identità o passaporto) e del codice fiscale;
    • Autorizzazione al trattamento dei dati personali (allegato 1);
    • Dichiarazione di cessazione del rapporto di lavoro compilata dall’agenzia per il lavoro (allegato 2);
    • Copia del contratto di prestazione di lavoro in somministrazione e tutte le eventuali proroghe;
    • Primo certificato medico di pronto soccorso/primo certificato Inail;
    • Prospetto di liquidazione e rimborso spese Inail con indicazione leggibile della chiave gestionale e con data non antecedente 90 giorni
    • In caso di invalidità permanente – prospetto di liquidazione e rimborso spese Inail o comunicazione Inail che certifica il grado di invalidità riconosciuto per l’infortunio oggetto della richiesta, con indicazione leggibile della chiave gestionale e con data non antecedente 90 giorni.

    Tempistica di presentazione per domanda di infortunio

    Il modulo di domanda e gli allegati devono essere inviati a Ebitemp entro 90 giorni dalla data riportata sul prospetto di liquidazione Inail allegato alla richiesta.

    Qualora, a fronte di un precedente indennizzo da parte di Ebitemp, l’Inail riconosca un grado di invalidità permanente o un grado di permanente integrativa per lo stesso evento, sarà possibile richiedere a Ebitemp l’indennità prevista inviandone copia entro e non oltre 90 giorni dal riconoscimento dello stesso da parte di Inail.

    ATTENZIONE: Per il riconoscimento dell’indennizzo richiesto (sia esso per inabilità temporanea, permanente o permanente integrativa) ogni prospetto di liquidazione deve essere inviato a Ebitemp entro e non oltre 90 giorni dalla data riportata sul prospetto stesso.


    Ebitemp – Decesso – Richiedere Indennizzo

    Documenti da allegare in caso di decesso:

    • Modulo di denuncia decesso compilato da un familiare erede;
    • Copia del contratto di prestazione di lavoro in somministrazione;
    • Certificato di morte in originale;
    • Stato di famiglia in originale;
    • Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà indicante gli eredi legittimi o testamentari;
    • Verbali delle autorità intervenute a seguito dell’incidente;
    • Certificato medico attestante le cause cliniche del decesso;
    • Documento Inail attestante il riconoscimento o il non riconoscimento dell’evento da parte di Inail.

    Entro quanto tempo va presentata domanda per decesso

    La denuncia deve essere inviata entro 30 giorni, o dal momento in cui gli aventi diritto ne abbiano avuto la possibilità.

     

    Si avvisano i lavoratori richiedenti che i pagamenti della prestazione “indennità per infortunio” di Ebitemp possono essere effettuati solo su cc bancario (non sono accettate carte di credito revolving e non è possibile il pagamento tramite bonifico domiciliato).

     

    Al fine di garantire l’erogazione della prestazione richiesta, Ebitemp si riserva il diritto di richiedere all’interessato documentazione ulteriore e diversa rispetto a quella sopra indicata, o la documentazione in originale.

     

    Per ulteriori informazioni: numero verde 800.672.999.
    Gli uffici amministrativi di Ebitemp non sono abilitati a rispondere a domande relative alla gestione delle pratiche.

  • Infortuni

    Chi ha diritto all’indennità in caso di infortunio?
    I lavoratori con contratto di somministrazione, dipendenti delle Agenzie per il Lavoro associate a Ebitemp che si infortunano sul lavoro.

    Come si richiede l’indennizzo per infortunio?
    E’ il lavoratore stesso, o il legale rappresentante, a dover presentare richiesta ad Ebitemp. In caso di assistenza da parte di studio legale è obbligatorio allegare il mandato di rappresentanza firmato dal lavoratore.

    Dove posso reperire i moduli per la denuncia di infortunio?
    Sul nostro sito alla sezioni modulistica, presso gli sportelli sindacali territoriali, le filiali delle Agenzie per il Lavoro o presso le sedi di Felsa – Cisl, Nidil Cgil e UILTemp.

    Entro quanto tempo va denunciato l’infortunio?
    Il modulo di domanda e gli allegati devono essere inviati a Ebitemp entro 90 giorni dalla data riportata sul prospetto di liquidazione Inail allegato alla richiesta.

     Ho presentato domanda a Ebitemp e ricevuto il relativo indennizzo, per l’inabilità temporanea. L’inail mi ha ora riconosciuto un grado di invalidità permanente. Entro quanto tempo posso presentare richiesta di indennità a Ebitemp?
    Entro o non oltre 90 giorni dalla data riportata sul documento Inail che certifica il grado di invalidità riconosciuto, a fronte di una precedente richiesta già inviata a Ebitemp per lo stesso evento. Ogni prospetto di liquidazione deve essere inviato a Ebitemp entro e non oltre 90 giorni dalla data riportata sul prospetto stesso.

    L’infortunio sul lavoro che ho avuto si è chiuso prima della scadenza del contratto. Ho comunque diritto all’indennità?
    Nel caso in cui l’infortunio sul lavoro si sia chiuso prima della scadenza del contratto non potrà essere erogato l’indennizzo per l’invalidità temporanea di Ebitemp. Qualora l’Inail riconosca un grado di invalidità permanente sarà possibile richiedere a Ebitemp l’indennità per invalidità permanente inviandone richiesta entro e non oltre 90 giorni dal riconoscimento della stessa da parte di Inail.

    Quale certificazione medica è necessario produrre?
    Non è richiesta alcuna documentazione medica, ad eccezione del primo certificato Inail di apertura infortunio o del primo certificato medico di pronto soccorso collegato all’evento.

    Tra i documenti richiesti è indicata la Dichiarazione di cessazione del rapporto di lavoro rilasciata dall’agenzia per il lavoro: di cosa si tratta? Non è sufficiente l’ultima proroga in cui è indicata la scadenza del mio rapporto di lavoro con l’APL?
    Si tratta di una semplice dichiarazione emessa dall’APL presso cui il lavoratore ha prestato servizio fino al giorno dell’infortunio, in cui, su modulo preimpostato, un responsabile dell’Agenzia dichiara che il suddetto lavoratore non è più alle proprie dipendenze a partire da una certa data. Si rende necessario questo documento poiché la prestazione è rivolta unicamente ai lavoratori che subiscono un infortunio che si protrae oltre la scadenza del contratto di lavoro. L’ultima proroga del contratto, attestante una data precedente la cessazione dell’infortunio, non è un documento utile per verificare l’effettiva interruzione del rapporto di lavoro, poiché la formula “salvo ulteriori proroghe” non preclude l’eventualità di un ulteriore prolungamento del rapporto di lavoro.

    Per il riconoscimento dei punti di invalidità permanente è necessario produrre la perizia del medico legale di parte?
    No, è richiesta esclusivamente la comunicazione di riconoscimento rilasciata dall’Inail. Non verrà presa in considerazione alcuna ulteriore perizia.

    L’Inail mi ha riconosciuto un innalzamento dei punti di invalidità. Posso presentare richiesta a Ebitemp anche in questo caso?

    Sì, in caso di permanente integrativa riconosciuta da Inail è data facoltà ai lavoratori di presentare richiesta di indennità a Ebitemp, sempre nel rispetto dei 90 giorni di tempo massimo a partire dal documento Inail di riconoscimento dei punti percentuali aggiornati.

    Per denunciare un decesso quale modulo va utilizzato?
    L’apposito modulo decessi, che vale per gli infortuni con esito mortale sul luogo di lavoro, per incidente in itinere con esito mortale o per cause naturali sul luogo di lavoro. Deve essere compilato a cura di un erede, allegando i documenti previsti dal regolamento. In caso di assistenza da parte di uno studio legale sarà necessario allegare copia del mandato di rappresentanza.

     

    Ebitemp, a tutela dei propri diritti, si riserva ogni facoltà, compresa quella di adire le vie legali, in presenza di dichiarazioni false o documenti contraffatti o comunque in presenza di comportamenti potenzialmente idonei ad integrare gli estremi di un illecito sia civile che penale.

 

Per ulteriori informazioni: numero verde 800.672.999.
Gli uffici amministrativi di Ebitemp non sono abilitati a rispondere a domande relative alla gestione delle pratiche.